Suono allarme casa: come funziona la sirena

suono allarme casa
Suono allarme casa: come funziona la sirena 4.80/5 (96.00%) 3 voti

Come funziona il suono di allarme in casa? Quali sono le caratteristiche specifiche di una sirena del sistema antifurto? La sirena è uno dei componenti fondamentali di un sistema di protezione per l’abitazione. Anche se spesso viene considerato un elemento di secondaria importanza, in realtà le cose stanno diversamente, perché la sirena, che può essere sia acustica che visiva, può essere sistemata sia all’interno che all’esterno della casa. Vediamo quali sono le caratteristiche essenziali del suono di allarme in casa e quali regole si devono rispettare secondo le normative in vigore.

Perché è importante la sirena

A volte la sirena di allarme viene considerata come un elemento non necessario e capace di disturbare le persone nel luogo in cui è installata. In realtà si tratta di un componente essenziale, anche perché eventuali malintenzionati possono comprendere fin da subito, alla vista della sirena, che in un’abitazione o in un ufficio è presente un sistema di allarme.

È quindi un prodotto importante, che deve essere scelto accuratamente nel momento in cui si decide di acquistare un sistema di allarme per la protezione della casa.

Quanto dura il suono di allarme?

Ma quanto dura il suono di allarme in casa? Le normative in vigore stabiliscono delle regole ben precise che riguardano anche il tempo nel corso del quale deve rimanere attiva una sirena di allarme installata in un’abitazione.

Di solito la durata del suono della sirena corrisponde a 2 minuti e 30 secondi, a partire dal momento in cui il sistema di allarme installato nell’edificio rileva un potenziale pericolo. Sarà la centrale di allarme a mettere in funzione l’apposita sirena, il cui suono comunque ha una durata limitata nel tempo.

Contemporaneamente, se è prevista la presenza di un collegamento telefonico, verranno attivate le apposite notifiche tenendo conto dei numeri che sono stati collegati all’impianto di sicurezza.

Se dovesse fermarsi l’allarme, non verranno più effettuati gli avvisi telefonici e contemporaneamente si fermerà anche il suono di allarme in casa. Questi due fattori saranno riproposti in presenza di un ulteriore pericolo per l’edificio.

La normativa relativa all’installazione dei sistemi antifurto e degli impianti di sicurezza prevede anche un tempo massimo relativo al suono che corrisponde a 10 minuti, nel caso in cui si dovesse verificare un guasto all’impianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *