Kit Allarme Casa

Kit Allarme Casa 5.00/5 (100.00%) 1 voti

Molti siti Internet, distributori, ma anche marche piuttosto famose hanno in catalogo kit di allarme casa fai da te. Si tratta di soluzioni economiche, rapide e spesso anche efficaci per l’installazione di un antifurto. Solitamente questi kit sono composti da alcuni componenti base che comprendono:

  • una centralina con o senza combinatore telefonico;
  • uno o due sensori Pir volumetrici da interno;
  • sirena acustica e visiva;
  • tastiera o telecomando per l’attivazione
  • 1 o più rilevatori di apertura a contatto magnetico

Come detto sono piuttosto economici: la fascia di prezzo è compresa tra 300 e 700 euro. I componenti dialogano tra di loro wireless, non c’è bisogno di installare canaline dove far passare fili e cavi vari, ecco perchè si tratta di kit fai da te. Tutto avviene in maniera veloce e funzionale.

kit allarme

 

Questi kit possono comunque essere connessi successivamente ad altri componenti ove previsto, ad esempio telecamere di video sorveglianza, sensori perimetrali esterni, nebbiogeni. Le centraline economiche possono ospitare fino ad 8 ingressi o controllare 8 zone (i componenti per ogni zona possono essere installati in serie o in parallelo) quelle più costose anche fino a 64 ingressi o zone.

Ovviamente non possiamo aspettarci grandi cose da questi kit per diversi motivi. Si tratta comunque di materiali che si pongono nella fascia bassa degli allarmi anche se marche come Risco (kit Agility 3 ) e Diagral (Diag09AST) hanno in catalogo kit ad un prezzo compreso tra 600 e 700 euro.

La differenza la fa l’installazione di un professionista. Saprà dove montare i sensori, a che altezza, come farli funzionare al meglio, quali potrebbero essere le cose che disturbano il loro buon funzionamento. Come programmare la centralina, come installare nella giusta maniera un contatto magnetico.

Un installatore professionista vi rilascia una certificazione che è sinonimo di garanzia ed affidabilità. Potrete richiamarlo se un antifurto invia falsi allarmi e ci sarà bisogno di una taratura diversa. Insomma, i soldi che risparmiate in un kit, potrebbero non essere sufficienti per lo sforzo che dovrete affrontare successivamente.

 

  1. Vorrei sapere se possibile, come collegare queste centrali con il comando dei carabinieri.
    E’ necessario fornire una documentazione particolare? è possibile impostare una chiamata al mio numero prima di allarmare anche i carabinieri?
    ciao,
    grazie

  2. Alessandro, per collegare la centrale ai carabinieri è necessaria la dichiarazione di conformità, solitamente rilasciata dalla azienda che ha venduto l’allarme

  3. l’allarme deve essere installato necessariamente da un professionista?
    Grazie per le informazioni che scrivete
    Ciao! giorgio

  4. L’allarme deve necessariamente essere installato da un professionista?
    Grazie per le informazioni importanti che scrivete
    Ciao! Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *