Sistema antifurto e radar jamming

Sistema antifurto e radar jamming 4.30/5 (86.00%) 8 voti

Buon pomeriggio,

mi chiamo Lorenzo e purtroppo non molto tempo fa ho ricevuto una visita sgradita in casa mia, i ladri sono riusciti a svuotare la mia cassaforte dopo averla dischiusa, con molta probabilità, tramite una copia della chiave acquisita a mezzo cera e resina, anche perché non c’erano segni di scasso. Per questa ragione ho avuto modo di pensare che i malviventi fossero soggetti molto vicini a me, o che eventualmente mi abbiano studiato e tenuto sotto controllo per un po’ di tempo! Le bizzarrie nel mio racconto non sono finite qui, poiché quella fatidica giornata, salendo nella mia abitazione, ho avuto modo di notare che diverse sirene dei sistemi di allarme dei miei vicini di casa si sono messe a suonare: tale aspetto, in un primo momento, mi ha fatto pensare che i banditi fossero in azione anche negli appartamenti vicini, ma poi riflettendo ho considerato che verosimilmente le sirene siano state messe in funzione dagli stessi intrusi della mia abitazione tramite un radar jamming (mi sono informato e ho letto di molti casi simili) per generare il caos tra le persone e depistare dal loro colpo. Secondo te e la tua esperienza in materia, è possibile che si sia verificato qualcosa del genere? Ci sono apparecchi così potenti da realizzare tutto ciò? Ti ringrazio tanto per l’aiuto che vorrai darmi, attendo di sapere che idea ti sei fatto.

Un saluto e complimenti per il blog e per le tue risposte, ti seguo spesso!

Lorenzo da Forlì

Risposta:

Buon pomeriggio Lorenzo,

prima di tutto ci tengo a ringraziarti per i tuoi complimenti e a dirti che sono davvero molto dispiaciuto per ciò che ti è successo, avere dei ladri in casa rappresenta un grave problema non solo per il valore economico di quello che viene rubato ma anche e soprattutto per l’aspetto psicologico che comporta l’avere degli intrusi in casa propria! Naturalmente non so con esattezza come si siano svolte le cose quel giorno da te, ciò che so è che, da un punto di vista prettamente tecnico, è possibile provocare una interferenza radio per far partire un falso allarme. In linea teorica, un potente disturbo radio ai danni delle frequenze di trasmissione dei sistemi di allarme wireless (quindi senza fili, che basano il loro funzionamento sulle onde radio), può generare qualcosa di simile alla situazione che hai riferito nella tua mail. Detto ciò, ci tengo a rimarcare che un potente disturbo radio sulle frequenze può determinare molti altri esiti. La potenza dei trasmettitori a norma che normalmente troviamo in commercio, viene regolata in maniera tale che non disturbi gli altri circuiti presenti nelle vicinanze; a tal proposito la marcatura CE, infatti, garantisce l’immunità alle interferenze in radiofrequenza e la conformità dei prodotti a tutte le norme attuabili e ai requisiti indispensabili riguardanti le direttive comunitarie europee vigenti.

Spero di aver risposto alle tue domande al meglio e in modo chiaro, se dovessi avere bisogno di altri suggerimenti mi trovi qui a disposizione! Un saluto e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *