QUALE IMPIANTO ANTIFURTO?

QUALE IMPIANTO ANTIFURTO? 4.50/5 (90.00%) 3 voti

Sono in crisi completa,

Conosco profondamente la rete e le trappole che i vari  portatori di interessi tendono al solo scopo di favorire questo o quell’interesse commerciale ma, ultimamente non riesco a sciogliere un dilemma molto serio che riguarda l’acquisto vie internet di un impianto di allarme che affianchi alle tecnologie più evolute anche doti di economicità ed affidabilità.

Molti sostengono che non bisogna fidarsi degli acquisti su internet e qui mi viene il dubbio che non vogliano perdere clienti, altri dicono che un buon impianto non può costare poco (meno di 2000 euro) bandendo  aprioristicamente qualsiasi forma di fai da te in quanto un impianto di allarme è cosa complicata che non tutti saprebbero montare.

E’ veramente così?

Lillo

 

Caro Lillo,  la regola aurea di una buona navigazione in rete  risiede sempre nella preliminare verificazione di attendibilità dei siti che intendiamo consultare.

Detto questo, rifletta,  qualche espressione di pensiero filosofico in materia potrebbe celare interessi economici turbati invece dall’inarrestabile  di specie che  fa perdere acquirenti  a venditori di tipo “tradizionale”.

Nello specifico, guardi che i livelli di affidabilità  raggiunti dalle tecnologie wireless di ultima generazione sono totalmente affidabili,  l’unico limite è rappresentato dalla necessità di acquistare prodotti di buona fattura.

Tenga occhi ben aperti caro Lillo, oggi la rete è sicuramente in grado di fornirle ottimi impianti di allarme completi (wireless o filari) ad un prezzo che si attesta intorno ai 500 euro.

Da ultimo tenga presente che molti pseudo installatori comprano in rete, facendo credere al cliente di avergli fornito materiali comprati chissà dove.

Buonsenso, null’altro che buon senso.

A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *