Furto in casa del calciatore

Furto in casa del calciatore 4.70/5 (94.00%) 2 voti

I furti nelle abitazioni dei calciatori fino a qualche anno fa non erano così frequenti, ma da quando alcuni giocatori di serie A hanno iniziato a sfoggiare il loro stile di vita lussuoso e i giornali a parlare delle cifre che guadagnano all’anno per tirare qualche calcio ad un pallone, ecco che magicamente i ladri hanno iniziato a palesarsi sempre più spesso.

L’ultima vittima di questa nuova tendenza è stato Carlos Bacca, l’attaccante del Villareal dato in prestito al Milan: secondo quanto riportato da Il Messaggero, nel 2016 il colombiano ha subito un furto nella sua casa di Trezzano sul Naviglio.

Cos’era successo? Mentre Bacca si trovava all’estero, alcuni ladri hanno pensato bene di usare la sua Mini Cooper per sfondare il cancello della sua villa, da cui hanno trafugato molti gioielli e anche una Porsche Cayenne.

Un altro caso, ugualmente sorprendente e accaduto sempre nel 2016, ha riguardato Edin Dzeko, l’attaccante della Roma e della Nazionale Bosniaca.

Per il calciatore doveva essere una serata di festa, ma invece si è trovato ben presto a dover fare i conti con un vero incubo: mentre segnava la doppietta che regalò la vittoria ai giallorossi, dei ladri sono entrati nella sua abitazione, dove in quel momento si trovava soltanto la sua compagna, e hanno rubato migliaia di euro e due borse di marca.

Nel 2014 invece Mario Balotelli, alias Super Mario, ebbe un colpo di fortuna inaspettato nella sfortuna: i ladri, dopo aver messo a soqquadro la sua villa nel Comasco, erano fuggiti con gioielli, orologi preziosi e una Porsche Bianca presa a noleggio, ma non avevano toccato la sua Ferrari.

E non è tutto: poche ore dopo la Porsche venne recuperata dai Carabinieri a Legnano, dove i ladri l’avevano abbandonata.

Di sicuro aveva pensato che, se avessero continuato la fuga a bordo di una macchina così vistosa, sarebbero stati intercettati di lì a poco, quindi hanno deciso di rinunciare al furto della macchina e di accontentarsi del bottino di orologi e di gioielli, che era molto sostanzioso.

La palma d’oro del furto in casa del calciatore spetta però a Radja Nainggolan, il centrocampista della Roma ed ex giocatore della Nazionale Belga, che il 9 aprile 2016 subì un furto uguale a quello di Mario Balotelli.

Anche in quell’occasione i ladri, dopo essere penetrati nella villa del giocatore, portarono via orologi, gioielli e contanti. In questo caso però i responsabili vennero catturati due mesi più tardi: erano quattro rom, tre uomini e una donna, che facevano parte dello stesso nucleo famigliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *