Come stare in sicurezza con le finestre Aperte in casa con l’Antifurto

Vota il post

Il problema più sentito per chi vive in una villa, o al piano terra è di stare con le finestre aperte senza la paura di trovarsi qualche ladro in casa. Ci sono certo le inferriate, ma è brutta la sensazione di dover vivere chiusi in una prigione e non poter andare liberamente in giardino o in terrazzo. Proprio per questo si può utilizzare un antifurto che segnali la presenza del passaggio di sconosciuti prima che arrivino alle nostre finestre. I componenti che ci aiutano in questo lavoro sono il sensore esterno e le barriere perimetrali. Vediamo come funziona un allarme che protegge le nostre finestre, il giardino o il terrazzo.

 

barriera_esterna_infrarossi

Progettare in maniera corretta l’installazione di un antifurto è fondamentale. Deve essere personalizzato in base alla nostra casa e alle nostre esigenze.

  • Se siamo in una villetta con un giardino e vogliamo comunque tenere le finestre aperte ed essere liberi di entrare ed uscire i sensori dovranno essere applicati internamente, lungo il muro perimetrale. L’utilizzo delle barriere perimetrali A RAGGI INFRAROSSI in questo caso è consigliatissimo. Si installa un trasmettitore ed un ricevitore, tra loro creano un filo invisibile che, se viene interrotto dal passaggio di un essere umano, invia il segnale di allarme alla centralina.
    Possiamo montarle anche nei balconi, specie negli attici che confinano con i lavatoio o che sono facilmente accessibili da tetti.
    Saremo liberi di circolare liberamente all’interno del giardino, avendo cura di non oltrepassare la barriera posta nelle vicinanze del muro.
  • In un balcone o per proteggere le finestre possiamo utilizzare anche i sensori Pir singoli che coprono l’area prospicente. In questo caso però l’accesso al balcone è limitato, l’allarme scaterebbe al nostro passaggio. Ci sono anche sensori a tapparella o tendina fatti apposta per ogni singola finestra.

 

sensore_esterno

Tutti i rilevatori e le barriere perimetrali sono “pet immune” immuni al passaggio di animali. Per aumentare l’efficienza contro i falsi allarmi si possono utilizzare anche i sensori doppia tecnologia che effettuano un controllo ulteriore tramite le microonde, combinate con gli infrarossi.

Ovviamente ricordiamo di inserire l’allarme parzializzandolo alla sola zona esterna, la parte interna della casa deve essere disattivata perchè ci siamo noi.

I prezzi dei sensori da esterno, perimetrali, vanno da 50 euro per un singolo sensore Pir di buona qualità alle 200 euro per una barriera perimetrale da 50 metri. Importante che queste ultime abbiamo un buon grado di protezione IP contro intermperie, vento, grandine e sistemi antistrappo e antiaccecamento. Possono essere collegati alla centrale con filo o in maniera wireless utilizzando una doppia frequenza.

 

  1. Nell’articolo ho rivisto praticamente la mia condizione! 🙂
    Anche io ho scelto una protezione esterna e, quando sono in casa e ho necessità di entrare e uscire, programmo l’allarme escludendo solo la porta finestra che devo utilizzare . Se qualcuno si avvicina ad altri accessi viene rilevato.
    Inoltre tengo con me il telecomando che prevede il tasto SOS, da utilizzare in caso di emergenza!

  2. Le barriere perimetrali sono la scelta più indicata! ti permettono di stare all’interno della proprietà in tutta sicurezza, anche con le finestre aperte! Quando siamo in casa o in giardino si possono tenere attivate anche solo le barriere e muoversi liberamente all’interno delle barriere.

  3. Guardate ragazzi che la soluzione è molto semplice: Barriere ad infrarossi e risolvete il problema!

  4. anche io ho scelto le barriere perimetrali, ma porto con me sempre il telecomando con la funzione SOS, non si sa mai

  5. Che domande……………..provate ad entrare con le barriere perimetrali inserite se ci riuscite!

  6. Guardate che non è più un problema, esistono soluzioni vere da ricercare solo in rete……correte!……………..barriere………BAT CAM………………………

  7. Comunque amici, se volete tranquillità comprate solo barriere ad infrarossi di buon livello.

  8. se le chiudi è meglio…….no scherzo, prova con le barriere ad infrarossi vanno molto bene

  9. O abiti al ventesimo piano oppure fai come me:……..inferiate e sensori a tendina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *