Allarme antifurto casa

Allarme antifurto casa 4.20/5 (84.00%) 4 voti

Purtroppo, sempre con maggiore insistenza si parla oggi nel nostro paese degli effetti devastanti di questa strisciante crisi economica sulle dinamiche del mondo del lavoro.

E’ terrificante, credo per tutti noi genitori, apprendere dalla TV di quanto si stia innalzando per i nostri figli l’età media in cui essi si guadagnano una vera e propria indipendenza economica, siamo a quota 38 anni (per il momento).

Come facciamo, allora, e con quale coraggio soprattutto, a spingerli a studiare per anni con enormi sacrifici se, poi, la società che abbiamo creato non sarà in grado di garantire loro un futuro dignitoso?

Certo, fino a qualche anno fa, bastava arruolarsi in Polizia piuttosto che nell’esercito Italiano e si trovava un rimedio tutto sommato dignitoso ma oggi, con i concorsi pubblici ridotti all’osso, cosa gli facciamo fare a questi ragazzi?

Ebbene, per una volta, vorremmo essere davvero d’aiuto ai nostri lettori ed affrontare il tema della sicurezza domestica esaminandone le implicazioni di carattere sociale anche in materia di lavoro per le future generazioni.

Sgombriamo subito il campo, come ovvio da speculazioni di alcun genere poiché è chiaro che a nessuno verrebbe in mente di sperare l’insicurezza altrui per trarne profitto.

Premesso ciò, e dopo un’attenta analisi dei territori in cui ciascuno di noi vive, si potrebbero trarre interessanti spunti circa la convenienza o meno di intraprendere in questo specifico settore.

Vi siete mai chiesti di quanta gente avrebbe infatti bisogno di un buon allarme antifurto casa

e non sa da che parte iniziare?

Oppure, quanti di questi abbandonano il progetto di un allarme antifurto casa a causa dei costi elevati che fino ad oggi venivano propinati dagli installatori sul territorio?

Bene ragazzi, noi crediamo che alla luce della combinazione di elementi quali la globalizzazione economica attraverso i mercati elettronici ed il conseguente abbattimento dei costi di produzione, commercializzazione ed installazione, si possa veramente immaginare una concreta opportunità di lavoro nel settore della sicurezza domestica.

Professionisti della sicurezza domestica, attraverso una specifica preparazione per giungere alla progettazione di allarme antifurto casa da offrire ad una clientela sempre più qualificata come quella del terzo millennio.

La sicurezza allora non più solo come fattore distruttivo (quando esaminata dopo che un evento di è verificato) ma come elemento propositivo di tipo positivo quando esaminata nel suo insieme ex ante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *