Un furto rumoroso

Un furto rumoroso 4.40/5 (88.00%) 3 voti

Quando si introducono i ladri in casa nostra è sempre un brutto momento. A parte il valore economico delle cose che possono sottrarre, una casa ha anche un valore affettivo e personale. Pensare che degli sconosciuti mettano le mani nei nostri oggetti personali è sempre brutto, ci si sente violati.
Spesso non ci si accorge di un furto nemmeno quando si è dentro casa, perché le tecniche dei ladri sono sempre più fini e collaudate.
Solo una speranza può risollevare il morale dei padroni di casa: un furto rumoroso. Se i ladri fanno rumore ci si accorge della loro presenza e si possono allertare i corpi di Polizia a giungere sul posto quanto prima.

Quali sono le caratteristiche di un furto rumoroso?
Innanzitutto, molto dipende dalla conformazione della casa. Se ci si trova in una villa isolata con molto giardino è più facile effettuare un furto silenzioso passando proprio dal giardino. Viceversa, negli appartamenti o nelle case a schiera un furto rumoroso è più probabile perché è più difficile introdursi in casa.
Il rumore provocato da un furto può essere di diversa natura.
Ci possono essere, innanzitutto, i rumori secondari. A volte si riesce a realizzare un furto silenzioso che si tramuta ben presto in furto rumoroso se un animale fa rumore. Un cane può abbaiare o un gatto può miagolare: gli animali, infatti, sono sensibili ai rumori e alle presenze molto più degli umani, e si accorgono prima di eventuali situazioni di pericolo. Ecco perché possono dare l’allarme con i loro rumori.
Un furto può essere rumoroso anche quando scatta l’allarme. Se l’abitazione è dotata di un buon sistema di allarme perimetrale, esso inizia a suonare in modo acuto e penetrante, spaventando i ladri e svegliando i padroni di casa.

Qualora non ci siano animali né allarmi, invece, la possibilità che si svolga un furto rumoroso dipende esclusivamente dalla tecnica di furto.
La rottura di una finestra o il tentativo di forzatura con un piede di porco, ad esempio, provoca molto rumore ambientale. Queste tecniche possono svegliare sia gli inquilini della casa che il vicinato.
Altre tecniche più rudimentali sono sicuramente rumorosissime, ma difficilmente vengono usate nelle case abitate: sono predilette nelle seconde case, che generalmente sono più isolate e meno frequentate. La tecnica più rumorosa di furto è sicuramente quella che si accanisce contro le inferriate. Cercare di asportarle con motoseghe specializzate o di di svellerle agganciandole a un cavo da traino sono metodi che provocano rumori infernali.
Un furto rumoroso può essere realizzato anche quando si tenta di forzare la porta di casa. In questo caso si possono sentire dei colpi secchi sul legno che mettono in allarme chiunque si trovi nei paraggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *