Telecamere termiche: utilizzo e funzionalità

Telecamere termiche: utilizzo e funzionalità 4.50/5 (90.00%) 7 voti

Grazie alla crescita in campo tecnologico ed allo sviluppo progressivo delle ditte che producono i sistemi di sicurezza, il settore delle telecamere per la videosorveglianza sta raggiungendo sempre più utenti. Ciò che fino a qualche anno fa riguardava solo le multinazionali o i cittadini abbienti, oggigiorno è alla portata di molte persone, sia in ambiente domestico che professionale, grazie al miglior rapporto qualità prezzo dei prodotti per la sicurezza proposti in commercio.

Detto ciò, è importante sottolineare che il settore della videosorveglianza non è così semplice e scontato come potrebbe sembrare, in quanto, per esempio, una valutazione sbagliata nella fase di progettazione può portare a delle criticità che non permettono alle telecamere di funzionare correttamente. Fortunatamente, sul mercato della sicurezza, sono presenti dispositivi per le più svariate e specifiche necessità, che consentono di affrontare con successo anche i casi limite, rendendo sempre più efficace il controllo strumentale e la videosorveglianza.

Di seguito vedremo insieme l’uso e le funzionalità dei sistemi per la videosorveglianza che operano grazie alla presenza delle telecamere termiche. Per esempio, in caso di buio o di situazioni in scarseggia la visibilità, si possono utilizzare le telecamere termiche: qualunque corpo o oggetto emette una certa quantità di energia e di calore che vengono catturati dalle telecamere termiche; queste ultime, a loro volta, grazie all’uso software e di processori, sono in grado di elaborare i dati in ricezione per poi inviarli al videoregistratore digitale Digital Video Recorder (DVR) oppure al monitor di videosorveglianza Il calore dei corpi presenti nel raggio d’azione di queste telecamere viene identificato come energia ad infrarossi, ed è grazie ad una speciale tecnologia denominata “Imaging termico” che le telecamere termiche riescono ad imprigionare questa energia emanata.

Dunque, grazie a queste specifiche telecamere, risulta possibile videosorvegliare anche le aree prive di luce o con situazioni atmosferiche estreme, come quelle con nebbia fitta, forte pioggia o vento e sabbia. In questi contesti, le telecamere termiche funzionano come un vero e proprio filtro prima di trasmettere le immagini agli altri apparecchi, come DVR o i monitor. Le immagini generate da questa tipologia di telecamera assumono differenti scale di colori (per esempio i corpi in moto avranno il colore rosso). Tali apparecchi sfruttano un tipo di tecnologia notevolmente avanzata, di conseguenza anche il loro prezzo risulta alto, ma in questo contesto è evidente che la videosorveglianza arriva a dei livelli molto alti di funzionalità e qualità.

Non dimentichiamo che le telecamere termiche sono anche capaci di vedere attraverso i muri, cosa che nessun altro apparecchio è capace di fare. Pertanto, attraverso l’uso di queste telecamere, potremo ad esempio scoprire delle criticità relative alle pareti o ai tetti, identificare i vuoti o i fori presenti in un muro di cemento o individuare delle perdite negli impianti di riscaldamento. Le telecamere termiche, valide alleate per qualsiasi sistema di sicurezza per via delle innumerevoli funzioni che è in grado di realizzare, risultano appropriate in special modo per gli ambienti professionali per via dei prezzi e della necessità di dover essere abbinate ad un DVR per la trasmissione delle immagini verso il monitor e per il loro salvataggio in archivio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *