Rischio rapina

Rischio rapina 4.70/5 (94.00%) 3 voti

Installare un impianto d’allarme oggi è diventato fondamentale per evitare o perlomeno prevenire il rischio rapina.
Non so se bisogna dare la colpa alla crisi economica, che già da un paio di anni attanaglia il nostro paese, ma i furti nelle abitazioni sono aumentati notevolmente, creando sempre più un enorme disagio e senso di insicurezza sia nelle grandi che nelle piccole città.
Oggi tutte le nostre case devono possedere sia i requisiti vicini alle nostre esigenze e ai nostri desideri, sia purtroppo, anche quelli della sicurezza antieffrazione .

Ma come fare per proteggere la nostra casa e i nostri cari dal rischio rapina, senza dovere investire una grande quantità di danaro?
Grazie alla tecnologia, oggi è possibile trovare in rete numerosi Kit Fai da Te con tutorial semplici e intuitivi per montarli nel migliore dei modi.
Vari sono i sistemi che possiamo installare:
Sistema meccanico come serrature, porte e finestre blindate, alte recinzioni e inferriate.
Sistema antirapina o antifurto, sia wireless o cablati, a ultrasuoni o infrarossi.

Kit d’allarme Fai da Te scegliamo il migliore
I Sistemi “all in one” sono i più venduti, completi di tutto l’occorrente molto semplici nell’installazione non è necessario essere ingegneri o elettricisti basta avere una buona manualità.
Il kit è composto dai sensori, dalla centralina, dai dispositivi di comando e da una sirena, da porre all’esterno dell’abitazione o del negozio. Alcuni Kit comprendono le telecamere di videosorveglianza molto utili nelle attività commerciali.
La centralina è il cuore dell’antifurto deve essere posizionata all’interno dell’abitazione o del negozio in un luogo non visibile equidistante dai sensori.
I sensori possono essere a infrarossi, che rilevano le variazioni di calore all’interno dei locali, o ad interruttore magnetico, questi vengono sistemati nelle porte e finestre cosi da controllare e rilevare l’apertura o la manomissione delle stesse.
La sirena deve essere posta all’esterno della casa in posizione ben visibile cosi da fungere come deterrente visivo e sonoro.
Alcuni Kit Fai da te per il rischio rapina, sono dotati di combinatore telefonico, in modo da poterlo collegare alla Polizia o ai Carabinieri, inoltre i più moderni possono essere controllati da remoto.
Attraverso un’applicazione per Adroid e Iphone scaricabile nello smartphone , si può controllare il nostro sistema di antifurto anche a distanza. Nel momento in cui la centralina rileva un movimento sospetto all’interno dell’abitazione, invia il comando a suonare alla sirena posta all’esterno e nello stesso tempo invia, attraverso il combinatore telefonico una chiamata alle forze dell’ordine ed un sms al nostro telefono cellulare e a tutti i numeri preimpostati.
Nella vostra scelta vi consigliamo l’ultima novità del 2017 il “Nebbiaboxhome” il primo fumogeno domestico a basso costo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *