Interferenza cavi antifurto ed elettrici

Interferenza cavi antifurto ed elettrici 4.70/5 (94.00%) 8 voti

Nell’installazione di un antifurto è necessario distinguere a seconda della tipologia dell’impianto scelto. Infatti esistono sistemi di protezione con i fili, quello wireless e quello che unisce entrambi i sistemi. La scelta di quello più adatto al locale da proteggere dipende essenzialmente dai collegamenti elettrici presenti. Infatti nelle vecchie case, dove non è presente un impianto sottotraccia in grado di poter collegare le varie componenti viene consigliato l’antifurto con fili, chiamato anche filare. Altrimenti si può propendere per il sistema tradizionale ma con una variante, l’attivazione e lo spegnimento in modalità wireless, mentre l’impianto con cavi.

Nell’impianto filare è richiesta una predisposizione del luogo, cioè devono essere state fatte le canaline nel muro, devono esserci i tubi e i fili elettrici. I cavi dell’impianto sfruttano le stesse tubature, i collegamenti restano nascosti e il lavoro risulta pulito. Ma questa soluzione è esente da problemi? In realtà si riscontrano frequenti problemi di interferenza cavi antifurto ed elettrici, dovuti all’eccessiva vicinanza delle alte frequenze
Infatti vengono utilizzati dei cavi schermati a 6 fili, quattro per i segnali e due per l’apporto della corrente elettrica.

Questa tipologia di fili viene utilizzata
Nell’installazione di un antifurto è necessario distinguiere a seconda della tipologia dell’impianto scelto. Infatti esistono sistemi di protezione con i fili, quello wireless e quello che unisce entrambi i sistemi. La scelta di quello più adatto al locale da proteggere dipende essenzialmente dai collegamenti elettrici presenti. Infatti nelle vecchie case, dove non è presente un impianto sottotraccia in grado di poter collegare le varie componenti viene consigliato l’antifurto con fili, chiamato anche filare. Altrimenti si può proprendere per ilsistema tradizionale ma con una variante, l’attivazione e lo spegnimento in modalità wireless, mentre l’impianto con cavi.

Nell’impianto filare è richiesta una predisposizione del luogo, cioè devono essere state fatte le canaline nel muro, devono esserci i tubi e i fili elettrici. I cavi dell’impianto sfruttano le stesse tubature, i collegamenti restano nascosti e il lavoro risulta pulito. Ma questa soluzione è esente da problemi? In realtà si riscontrano frequenti problemi di interferenza cavi antifurto ed elettrici, dovuti all’eccessiva vicinanza delle alte frequenze
Infatti vengono utilizzati dei cavi schermati a 6 fili, quattro per i segnali e due per l’apporto della corrente elettrica.

Questa tipologia di fili viene utilizzata
Nell’installazione di un antifurto è necessario distinguiere a seconda della tipologia dell’impianto scelto. Infatti esistono sistemi di protezione con i fili, quello wireless e quello che unisce entrambi i sistemi. La scelta di quello più adatto al locale da proteggere dipende essenzialmente dai collegamenti elettrici presenti. Infatti nelle vecchie case, dove non è presente un impianto sottotraccia in grado di poter collegare le varie componenti viene consigliato l’antifurto con fili, chiamato anche filare. Altrimenti si può proprendere per ilsistema tradizionale ma con una variante, l’attivazione e lo spegnimento in modalità wireless, mentre l’impianto con cavi.

Nell’impianto filare è richiesta una predisposizione del luogo, cioè devono essere state fatte le canaline nel muro, devono esserci i tubi e i fili elettrici. I cavi dell’impianto sfruttano le stesse tubature, i collegamenti restano nascosti e il lavoro risulta pulito. Ma questa soluzione è esente da problemi? In realtà si riscontrano frequenti problemi di interferenza cavi antifurto ed elettrici, dovuti all’eccessiva vicinanza delle alte frequenze
Infatti vengono utilizzati dei cavi schermati a 6 fili, quattro per i segnali e due per l’apporto della corrente elettrica.

Questa tipologia di fili viene utilizzata
Nell’installazione di un antifurto è necessario distinguiere a seconda della tipologia dell’impianto scelto. Infatti esistono sistemi di protezione con i fili, quello wireless e quello che unisce entrambi i sistemi. La scelta di quello più adatto al locale da proteggere dipende essenzialmente dai collegamenti elettrici presenti. Infatti nelle vecchie case, dove non è presente un impianto sottotraccia in grado di poter collegare le varie componenti viene consigliato l’antifurto con fili, chiamato anche filare. Altrimenti si può proprendere per ilsistema tradizionale ma con una variante, l’attivazione e lo spegnimento in modalità wireless, mentre l’impianto con cavi.

Nell’impianto filare è richiesta una predisposizione del luogo, cioè devono essere state fatte le canaline nel muro, devono esserci i tubi e i fili elettrici. I cavi dell’impianto sfruttano le stesse tubature, i collegamenti restano nascosti e il lavoro risulta pulito. Ma questa soluzione è esente da problemi? In realtà si riscontrano frequenti problemi di interferenza cavi antifurto ed elettrici, dovuti all’eccessiva vicinanza delle alte frequenze
Infatti vengono utilizzati dei cavi schermati a 6 fili, quattro per i segnali e due per l’apporto della corrente elettrica. Questa tipologia di fili viene utilizzata sopratutto per la centralina e i sensori. Per l’allarme c’è bisogno di un cavo schermato a sei fili, per la maggior Potenza richiesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *