E’ davvero una forma di risparmio comprare sensori economici?

E’ davvero una forma di risparmio comprare sensori economici? 4.40/5 (88.00%) 5 voti

Buonasera, sono Lidia e vivo in provincia di Siena.

La nostra non è una casa molto grande ed è già dotata di un vecchio impianto di allarme che mi piacerebbe rifare ma, in questo momento di profonda recessione, preferisco non affrontare il problema in maniera così radicale.

Per il momento, considerato che mi piacerebbe tenere correttamente sotto controllo almeno le due finestre che affacciano sulla strada di passaggio, mi chiedevo se fosse possibile adottare una pio di sensori  economici di tipo reed piuttosto che tecnologie più costose.

Potete aiutarmi?

Grazie.

 

 

Gentilissima lettrice, come non essere dalla tua parte in un momento storico così particolare per il nostro paese.

Certo, disponendo di budget adeguati sarebbe possibile per tutti progettare impianti d’allarme degni di una fortezza ma, in questo momento crediamo che la soluzione da te individuata risulti il miglio compromesso prezzo/qualità  e tutto sommato sufficiente a svolgere la funzione cui è deputata.

 

Torna a scriverci quando vuoi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *