Come ridurre il rischio dei furti in casa

Vota il post

proteggere casaQuesto 2014 ha visto un incremento dei furti in casa del 21% rispetto all’anno precedente, quasi 25 furti al giorno con una media di 80 abitazioni ogni 1000.

Il dato è allarmante se si pensa che nella maggior parte dei casi, le abitazioni non presentano un sistema antifurto. In più, si evidenzia come l’aumento di furti sia legato alla crisi e quindi potrebbe continuare ad aumentare.

Confabitare, l’associazione dei proprietari immobiliari, ha stilato una lista di buone pratiche per ridurre il rischio di essere derubati in casa. Tra i principali troviamo:

  1. non lasciare in casa oggetti di elevato valore;
  2. uscendo di casa, chiudere sempre porte e finestre;
  3. non far capire che si è lontani da casa per un lungo periodo – no messaggi in segreteria, no post sui social network, ecc;
  4. chiedere la collaborazione ai propri vicini di casa nel ritirare la posta o nell’avvisare le forze dell’ordine in caso di stranezze.

Va però ricordato come, per tenere davvero lontani i ladri, il sistema migliore è quello di montare un buon allarme antifurto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *