Allarme antifurto casa

Allarme antifurto casa 4.40/5 (88.00%) 7 voti

Carissimi amici, abbiamo deciso di intraprendere seppur con enormi sacrifici una nuova piccola iniziativa imprenditoriale.

Siamo amici sin dalla nascita, viviamo nello stesso condominio e, dopo aver conseguito con ottimi risultati il diploma in Elettronica, ci siamo interrogati sulla possibilità di trovare lavoro in un momento complicato come quello che il nostro paese sta attraversando.

Dopo tanti tentativi, litigate e scoraggiamenti inevitabili, ci si è illuminata la classica lampadina di archimede ed abbiamo ipotizzato un nuovo percorso professionale nel campo degli allarme antifurto casa.

Si, proprio gli allarme antifurto casa, d’altronde l’elettronica sembra proprio il profilo più adatto per affrontare una tecnologia tutto sommato complessa come quella degli allarme antifurto casa.

Così, dopo esserci adeguatamente documentati sotto il profilo normativo per valutare eventuali responsabilità connesse a questo particolare profilo d’impiego.

Chiariti gli aspetti di carattere legale, ci siamo chiesti quale sia il percorso migliore da seguire per un corretto approvvigionamento dei materiali e ci siamo chiesti se qualcuno della vostra redazione potesse aiutarci a metter su la nostra iniziativa.

Grazie.

Lino e Matteo da Parma.

 

Bravi ragazzi, sono le prime parole che mi sento di pronunciare di fronte a cotanta intraprendenza.

Bravi in primis perché, caso raro di questi tempi, non avete subito pensate ad una raccomandazione come farebbe chiunque, ma avete correttamente cercato di mettere a frutto quanto appreso tra i banchi di scuola, rimboccandosi le maniche e rischiando in prima persona.

Devo tranquillizzarvi in quanto, iniziare un’attività nel settore degli allarme antifurto casa non è affatto difficile, soprattutto in presenza di una buona formazione teorica specifica a monte.

Per rpima cosa, in quanto trattasi a tutti gli effetti di un’attività imprenditoriale, bisogna che, magari attraverso il web, ricerchiate ed individuate imprese affidabili con le quali interagire per l’approvvigionamento delle materie prime (mi raccomando, sempre di ottima qualità).

A tal proposito, anche senza fare nomi, vi consigliamo una piccola ma avanzatissima azienda abruzzese nel settore degli allarme antifurto casa che, negli ultimi anni si sta mettendo in evidenza per affidabilità ed innovazione tcnologica.

Detto questo, ultimo passaggio, volevamo ricordarvi che l’impianto d’allarme da installare non ha bisogno di specifica certificazione in quanto ad essere certificato deve essere l’impianto dell’abitazione presso cui andrà installato. (E’ evidente che i materiali sono conformi alle vigenti prescrizioni normative di settore).

Restiamo a vostra completa disposizione, scrivete quando volete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *