Modalità per l’attivazione e disattivazione del sistema antifurto

Modalità per l’attivazione e disattivazione del sistema antifurto 4.20/5 (84.00%) 2 voti

attivazione antifurtoSalve,

sono Corinna e sto pensando di dotare la mia casa di un sistema antifurto, ma mi chiedo quale sia la modalità migliore per attivarlo e disattivarlo. Grazie

Buonasera Corinna,

in alcuni casi la modalità di attivazione/disattivazione dipende dalla centrale antifurto che si sceglie di acquistare. In ogni caso ti espongo i modi più diffusi:

  1. la chiave meccanica è una chiave vera e propria che si infila in un’apposita serratura e girandola – ON/OFF – si inserisce o disinserisce l’antifurto. Il meccanismo si basa su un impulso elettronico, ha lo svantaggio di essere poco sicura se non protetta a dovere;
  2. la chiave elettronica è una chiave che sfrutta codici che, grazie alla modalità “rolling code”, vengono rigenerati a ogni attivazione/disattivazione. In questo modo si rendono le chiavi elettroniche più sicure e meno clonabili, è un sistema pratico ed economico;
  3. il telecomando è simile alla chiave elettronica, ma a sua differenza permette l’attivazione e la disattivazione del sistema anche da lontano. E’ utile nel caso non ci sia la possibilità di installare i lettori di prossimità necessari alla lettura delle chiavi digitali;
  4. la tastiera è la modalità più diffusa e usata. Si tratta di una piccola tastiera presente sulla centrale che attiva e disattiva l’antifurto digitando un codice personale. E’ una soluzione poco pratica e sicura perché il codice potrebbe essere dimenticato e sbirciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *