Kit di videosorveglianza per esterno

esterno
Kit di videosorveglianza per esterno 4.80/5 (96.00%) 6 voti

Sono molti i kit di videosorveglianza per esterno presenti in commercio. Questo è dovuto al fatto che spesso la necessità di acquistare ed installare un kit di telecamere nasce proprio dall’esigenza di monitorare zone esterne. Tra le tante tipologie di kit disponibili, possiamo segnalarvi alcune che risultano estremamente diffuse sia a livello professionale che ambiti domestici, dove il fai da te è assai praticato.

I kit di videosorveglianza per esterno si dividono in due tipologie. La prima tipologia è quella costituita da telecamere ip, e quindi si parla di kit di videosorveglianza ip; la seconda è costituita da telecamere tradizionali analogiche con uscita analogica, senza sistemi di digitalizzazione dell’immagine e interfacciamento di rete (video server).

Nei kit di videosorveglianza per esterno con telecamere ip sono molto utilizzate le telecamere senza fili, tipiche dei kit di videosorveglianza wireless. Grazie all’utilizzo di tecnologie di rete wireless, queste permettono la trasmissione delle immagini ad un qualsiasi ricevitore wireless (e successivamente ad un qualsiasi punto di accesso della rete). Perché avvenga questa trasmissione non vi è la necessità di connessioni fisiche. Quindi, non c’è bisogno di installare cavi ethernet né portare il segnale verso un dvr né per comunicare con le telecamere e inviare comandi di movimentazione.

Kit di videosorveglianza esterno: i componenti

Tutti i kit di videosorveglianza esterno, non importa se di tipo ip, wireless o con telecamere analogiche, possiedono alcuni elementi principali. Infatti, le telecamere presenti al loro interno presentano alti livelli di protezione IP (solitamente IP 67 o più). Ciò permette alle stesse telecamere di operare in condizioni difficili, in cui agenti esterni riescono ad interferire con il corretto funzionamento della telecamera o a danneggiare l’elettronica interna. Per queste stesse ragioni, oltre a livelli di protezioni IP elevati, possiedono anche protezioni anti-vandalo e anti-manomissione, per evitare danni o interferenze causate da malintenzionati.

Oltre a custodie iperprotettive, è importante che queste telecamere riescano ad effettuare riprese anche in condizioni di scarsa luminosità. Per questo motivo, è utile verificare la presenza all’interno della telecamera di opportuni illuminatori IR e di funzioni Day & Night. Queste funzioni regolano il sensore di immagine e provvedono alla rimozione del filtro IR-cut.

Nei kit di videosorveglianza per esterno, non bisogna sottovalutare le caratteristiche dei dispositivi presenti all’interno. Infatti, oltre alle telecamere è necessario verificare anche la presenza di ricevitori wireless, qualora usiate un kit di videosorveglianza esterno wireless. Più in generale, dovete assicurarvi della presenza di dvr in grado di svolgere la maggior parte dei compiti richiesti, dalla registrazioni di più flussi video alla possibilità di inviare comandi per muovere telecamere ptz, dall’invio di notifiche tramite i protocolli di rete alla possibilità di accedere tramite smartphone.

Infine, è sempre utile che vi siano elementi come staffe e cablaggi per le connessioni, poiché spesso non è semplice trovare prodotti pienamente compatibili e che rendano semplice l’installazione di un sistema di videosorveglianza all’esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *