Falsi allarmi antifurto: cause e soluzioni

falsi
Falsi allarmi antifurto: cause e soluzioni 4.60/5 (92.00%) 4 voti

Chiunque abbia a casa un sistema di antifurto li vive come veri e propri incubi. Parliamo dei falsi allarmi. Fastidi, disagi, notti insonni e pure litigi con i vicini, queste le conseguenze più comuni di questi piccoli incidenti che possono incidere nella qualità della nostra vita…e del nostro antifurto. Ma perché succedono? E cosa possiamo fare per evitarli? Vediamolo insieme.

Molte volte il cattivo funzionamento di un antifurto, che poi si concretizza in falsi allarmi, è dovuto alla nostra disattenzione o incuria. Altre volte dalla qualità del prodotto.

Partiamo dal primo caso. Tra i nemici dell’antifurto vi sono certamente gli agenti atmosferici. Delle condizioni atmosferiche alle quali non è sottoposto abitualmente, come pioggia, vento, riverberi di luce, potrebbero farlo scattare. Facciamo un esempio pratico: se durante l’estate si verifica uno dei classici temporali estivi violenti, il vento potrebbe arrivare a spostare oggetti così grandi che il nostro antifurto potrebbe rilevare come una persona e di conseguenza far scattare l’allarme.

Un altro caso molto comune che è spesso causa di falsi allarme è dovuto alla presenza di animali domestici. Un antifurto sprovvisto di sensori pet friendly, ossia adatti alla presenza di animali domestici, può generare questi fastidiosi problemi.

Anche un guasto nei sensori può essere una causa di falsi allarmi o magari un disturbo sull’alimentazione, se la frequenza dei falsi allarmi è ripetitiva.

Un blackout, doloso o meno, può scatenare falsi allarmi. Questo succede nel caso in cui il tuo antifurto, non avendo una batteria secondaria, non è settato per continuare a funzionare anche in assenza di energia elettrica.

Ma anche il fatto che non suoni non significa certamente che sia tutto ok. Se si tratta di un antifurto di bassa qualità, sarà sprovvisto di un doppio controllo al suo interno. Parliamo della doppia frequenza. La doppia frequenza garantisce che, se e quando l’antifurto si trova ad affrontare un malfunzionamento o un tentativo di manomissione, il segnale del problema arrivi ugualmente alla centralina. Una sola frequenza non ti protegge da queste situazioni. Controllate sempre che vada tutto bene, ne va della vostra sicurezza e dei vostri beni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *